CORREREPOLLINO

Sponsor Team



C.R.G. SERVICES S.R.L.
VERONA


az. 600GROTTE-Chiaromonte


Commerciale Lucana
Senise






Gemi Aspiratori


La CorrerePollino sostiene la doMos sez. di Potenza

La CorrerePollino sostiene la doMos sez. di Potenza

21441533_10210267837946360_1883555429_o21458380_10210267837186341_1226636488_o

 

POTENZA – Ancora una volta sport e solidarietà vanno a braccetto. L’associazione sportiva dilettantistica “CorrerePollino” di Chiaromonte, infatti, nella passata edizione dell’omonimo Trofeo svoltosi il 28 maggio scorso, ha deciso di sostenere  la doMos l’Associazione Donatori di Midollo Osseo e di Cellule Staminali Emopoietiche dedicata a”Francesca Lombardi” a cui ha devoluto parte del ricavato. E così, alcuni giorni fa il presidente della società Chiaramontese Antonio Figundio, ha consegnato alla Presidente Rosa Viola   un assegno di 250 euro . Nel ringraziare quanti hanno contribuito alla raccolta, ovvero gli atleti, i familiari, i presenti all’evento e  sostenitori abituali della societa’ ; Antonio Figundio ha commentato: “Siamo soddisfatti e contenti di aver dato anche se un piccolo aiuto ad un’associazione che fa tanto per i malati e familiari colpiti da questi brutti mali”. La doMos ha come scopo principale quello di informare sulla possibilità di combattere la leucemia e altre neoplasie del sangue attraverso la donazione e il trapianto di cellule staminali emopoietiche da sangue periferico, midollare e cordonale.Inoltre grazie al contributo di tanti benefattori la doMos ha donato all’Ospedale San Carlo di Potenza un ambulatorio pediatrico per la cura delle leucemie infantili.

sito doMos  :  CLICCA QUI

IMG_1465408755_413

 

 

Condividi:
  • Print this article!
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter

Trofeo dei Pini Loricati 10/09/17 Terranova di Pollino Pz.

TROFEO DEI PINI LORICATI 10 SETTEMBRE ORE 9.45 TERRANOVA DEL POLLINO PZ. 

SPECIAL EDITION

logo sci club

Gazzetta del Mezz. 12-09-17

Gazzetta del Mezz. 12-09-17

TERRANOVA_2017

Gareggiando tra i Pini Loricati 

Domenica 10 Settembre 2017, Terranova di Pollino (Pz); Trofeo dei Pini Loricati – E’ stata una scommessa per gli organizzatori Francesco Lufrano e Antonio Figundio; organizzare una gara lunga ed in quota in così poco tempo non è stato facile. Nonostante tutto, l’Atletica CorrerePollino, con l’aiuto dello Sci Club di Terranova del Pollino, dopo aver visto prima e provato poi il percorso correndo, era sicura del successo che poteva dare questa manifestazione. La speranza è che gli sforzi fatti quest’anno siano ricambiati negli anni futuri in termini di partecipazione e di prestigio.

Chi l’avrebbe mai detto che un giorno ognuno dei 72 finisher avrebbe corso lassù; uno spettacolo unico, iniziato a valle, presso la pista da sci di fondo di Piano della Giumenta (a circa 1600 metri di altezza) gestita dallo sci club di Terranova del Pollino e continuato per tutto il percorso che raggiunge la vetta della Serretta della Porticella a 1975 metri sul livello del mare. Rocce maestose con forme strane, radici di alberi gigantesche e panorami mozzafiato. Colori bellissimi che si mescolano tra loro: l’azzurro del cielo, il grigio delle roccie, il verde della vegetazione e i “Pini Loricati” nel loro rarissimo habitat. 16,7 chilometri di corsa e pura passione; la fatica che provoca il duro percorso viene appieno ripagata.

E’ una gara che con il suggestivo scenario naturalistico di Piano Giumenta, il tracciato altamente tecnico e l’incantevole paesaggio delle alte quote del massiccio del pollino si pone a livello delle famose gare di Trail Running organizzate a nord Italia dai maestri della disciplina del Trentino Alto Adige; una gara unica nel suo genere, una vera e propria Corsa in Montagna.

E così Terranova, dopo sei edizioni di Trofeo Corri nel Cuore del Parco e tre anni di pausa, diventa ancora una volta meta degli sportivi (quelli più temerari). La prima edizione del Trofeo dei Pini Loricati è in effetti una continuazione (e sarebbe la settima edizione) della gara organizzata per la prima volta nel 2008 sempre da Lufrano, Figundio et company.

Il primo a tagliare il traguardo presso il centro fondo e nordwalking è Marco Barbuscio dell’ASD CorriCastrovillari in 1h27’43″, secondo il pugliese della squadra PuroSangue Athletics club di Roma “Alessandro Belotti” con il tempo di 1h36’27″, terzo Marco De Marinis del Club Runner Castellaneta in 1h40’17″. A poco più di un minuto dal podio, dopo tre SM, giunge l’atleta di casa SM55 “Vincenzo Cicchelli” (1h41’31″). Sesta al traguardo, ma vincitrice tra le donne, la solita Lidia Mongelli della squadra di casa “Atletica CorrerePollino” (1h42’01″). La seconda donna al traguardo è Mariagrazia Strafella della Podistica Copertino (Le), con un tempo di 2h03’37″; a completare il podio femminile Giuliana Chiffi dell’Atletica Talsano (Ta) in 2h08’10″.

All’arrivo hanno ampiamente gratificato i concorrenti e i due vincitori della gara (veri e propri specialisti e campioni di Corsa in Montagna) i numerosi accomagnatori e familiari degli atleti stessi, che per l’occasione si sono trasformati in tifosi da stadio.

Per partecipare alla gara l’organizzazione ha consigliato l’utilizzo di scarpe tecniche da Trail Running, calze lunghe e di portare un fischietto da utilizzare in caso di imprevisti. Quattro ristori di acqua e tè lungo il percorso e ricco buffet di dolci, crostate e ciambelle all’arrivo.    Stefano Sarubbi.

——————————————————–
——————————————————–
Condividi:
  • Print this article!
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter

XII Trofeo dei Briganti del Pollino 09/07/17

 

TROFEO DEI BRIGANTI E’ RECORD DI PARTECIPAZIONE

NEWS del dopo……

Classifica

Video/Servizio su La Siritide 

Foto by Ciminelli Elisabetta 1° parte

Articolo Podisti.Net

Servizio RaiTre Calabria 

Servizio RaiTre Basilicata Edizione del 9 luglio ore 19.30 minuto 14″

Foto by Vignola Giuseppe 1° parte

Foto by Vignola Giuseppe 2° parte

Foto by Vignola Giuseppe 3° parte

Foto by Roberto Annoscia Podisti.Net

Sito PodismoinCampania

Video Partenza 1

SAN SEVERINO LUCANO – Si tratta di una gara che è cresciuta anno dopo anno, diventando un punto di riferimento per gli amanti della corsa in montagna. Si attesta tra le più partecipate manifestazioni podistiche della Basilicata e quest’anno si sono contati ben 368 finisher, appartenenti ad un’ottantina di società diverse (provenienti per la maggiore da Puglia e Calabria); un vero record se si tiene presente che è una gara Trail e quindi di nicchia rispetto alle classiche manifestazioni su strada, per giunta organizzata nella piccola Basilicata (dove i numeri dei partecipanti alle competizioni podistiche di solito si aggirano tra gli 80 e i 120 partecipanti). I sodalizi che risultano con il maggior numero di finisher sono: La Podistica Amatori Potenza (21), i Lucani Free Runners di Policoro/Nova Siri (21) e la squadra locale Atletica CorrerePollino (21); a seguire il team pugliese ASD La Fenice (di Casamassima) con 20 podisti al traguardo e l’ASD CorriCastrovillari con 19 unità.

Decisa a ben figurare anche in gara, oltre che nell’organizzazione, la squadra di casa ha schierato in prima linea il sorprendente Egidio Lo Vaglio, alle prime armi in questa disciplina. L’atleta (che ha ben figurato tra la fine del 2016 e per questa prima parte del 2017 sia su strada, che in pista, che nelle campestri invernali) si piazza sul terzo gradino assoluto del podio in 53’13”, staccando solo nel finale il già vincitore di sei edizioni Marco Barbuscio (che chiude in 53’52”). Poco prima, al secondo posto assoluto, giunge Giuseppe Buffone (in 53’10”) che ha rischiato la beffa ed un sorpasso appena prima della linea d’arrivo dall’agguerrito sopracitato Lo Vaglio. Vince in campo maschile, quest’attesissima dodicesima edizione del Trofeo dei Briganti del Pollino (correndo la seconda metà della gara in solitaria), il calabrese Michelangelo Spingola, con il tempo di 51’51”. Quinto al traguardo il giovane, ma già esperto Nicola Cicchelli (veterano di podi assoluti in regione) con un crono ufficiale di 54’09”. Sesto Umberto Marino in 54’45”. Decimo il primo campano Alessio Sorrentino con un tempo di 57’08”. Sotto l’ora di corsa anche il triatleta dell’Atletica CorrerePollino Francesco Tucci (resistente nelle gare più dure come lo è appunto questa), tredicesimo in 57’50”.

A vincere la categoria femminile in 57’57” ci pensa la formidabile Lidia Mongelli, prima anche nel 2015 e nel 2016 e sempre vincente nelle ultime gare disputate del 2017. Fresca di convocazione in nazionale, con tanto di medaglia d’argento a squadre vinta in occasione del Mondiale di Trail Running, dà più di dodici minuti di distacco alla seconda donna al traguardo che è Valentina Maiolino (in 1h10’08”); terza Maria Pompea Bruno in 1h11’11”.

Come ormai da dodici anni, la seconda domenica di luglio a San Severino Lucano è dedicata al Trofeo dei Briganti del Pollino. La gara podistica di Trail Running organizzata come sempre dalla ASD Atletica CorrerePollino, con sede nel vicino centro abitato di Chiaromonte (PZ), ha lo scopo di creare turismo sportivo e promuovere le bellezze naturali del Pollino, oltre a quello di organizzare una giornata di sport vero per i residenti dell’area.

La sfida consiste anche nell’avvicinare atleti lucani e locali a correre in “natura” cercando di far capire che il trail running e la corsa in montagna non sempre sono sinonimi di pericolo e di infortuni.

Stefano Sarubbi

 

XII° Trofeo dei Briganti del Pollino  Domenica, 09 Luglio 2017 ORE 9.30.
GARA INSERITA NEL CIRCUITO: “CAMPIONATO INTERREGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA FIDAL SUD 4° TAPPA” clicca x il sito
Valevoli come gare per selezionare la RAPPRESENTATIVA INTERREGIONALE, al prossimo TROFEO DELLE REGIONI UISP 2017. 

19866963_10209842322108730_744556991_o

Gazzetta del Mezz. 10-07-17

La Nuova del Sud 12/07/17

La Nuova del Sud 12/07/17

La Nuova del Sud 12/07/17

La Nuova del Sud 12/07/17

Gara inserita nei circuiti CORRIBASILICATA e PARKSTRAIL
VALIDA COME SECONDA PROVA DEL CAMPIONATO REGIONALE DI SOCIETA’ DI CORSA IN MONTAGNA PER CATEGORIE FIDAL “ SENIOR/MASTER M-F” – Anno Sportivo 2017
Per la pagina dedicata clicca qui : San Severino L. PZ 09/07/2017 “  XII Trofeo dei Briganti del Pollino”

 

LOCANDINA_S.SEVERINO_2017 DAIGODETRAS ERP

 

 

 

 

Condividi:
  • Print this article!
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter

IL GIORNO DEI BRIGANTI DEL POLLINO…..

foto percorso

Da qui passerete…….

19850492_10209822112683507_1777591639_o

IL GIORNO DEI BRIGANTI DEL POLLINO

Domenica 9 luglio 2017 / SAN SEVERINO LUCANO – Come ormai da undici anni, la seconda domenica di luglio a San Severino Lucano va di scena il Trofeo dei Briganti del Pollino. Fervono i preparativi per un’attesissima edizione: la dodicesima. La gara podistica di Trail Running organizzata come sempre dalla ASD Atletica CorrerePollino, con sede nel vicino centro abitato di Chiaromonte (PZ), ha lo scopo di creare turismo sportivo e promuovere le bellezze naturali del Pollino, oltre a quello di organizzare una giornata di sport vero per i residenti dell’area.

Domenica mattina dalla piazza centrale del piccolo centro abitato sito nel cuore del Parco Naturale del Pollino, prenderà il via la gara di corsa in montagna certificata dal Comitato Regionale FIDAL Basilicata, affiliata UISP e patrocinata dall’Ente Parco Nazionale del Pollino, dall’Avis Provinciale e Comunale e dell’Amministrazione di San Severino Lucano (PZ).

La Competizione è inserita nel circuito “Campionato Interregionale di Corsa Montagna FIDAL Sud, Puglia-Basilicata-Calabria” e ne è la quarta tappa, dopo quelle di Porto Selvaggio (LE), Chiaromonte e Gagliano del Capo (LE). La gara è valevole anche come seconda prova del Campionato Regionale di società FIDAL di corsa in montagna per le categorie Senior/Master maschili e femminili ed è inserita nel circuito regionale “Corri Basilicata 2017″.

Si tratta di una gara che è cresciuta anno dopo anno, diventando un punto di riferimento per gli amanti della corsa in montagna. Si attesta tra le più partecipate manifestazioni podistiche della Basilicata e quest’anno si attendono oltre 350 runners, appartenenti ad una ottantina di società diverse (provenienti per la maggiore parte da Puglia e Calabria). Tra i sodalizi iscritti i più numerosi ci sono i Lucani Free Runners di Policoro/Nova Siri, la Podistica Amatori Potenza e la squadra locale Atletica CorrerePollino (con ben 23 atleti iscritti ciascuno); a seguire il team pugliese ASD La Fenice (di Casamassima) con 22 podisti preiscritti e l’ASD CorriCastrovillari con 20 runners in previsione.

La sfida consiste nell’avvicinare anche atleti lucani e locali a correre in “natura” cercando di far capire che il trail running e la corsa in montagna non sempre sono sinonimi di pericolo e di infortuni.

Decisa a ben figurare anche in gara, oltre che nell’organizzazione, la squadra di casa schiererà una ventina di atleti, tra cui il sorprendente Egidio Lo Vaglio (alle prime armi in questa disciplina, ma che ha ben figurato tra la fine del 2016 e per questa prima parte del 2017 sia su strada, che in pista, che nelle campestri invernali); il giovane, ma già esperto Nicola Cicchelli (veterano di podi assoluti in regione); lo specialista Francesco Lufrano, in ripresa dopo un periodo di stop; il triatleta Francesco Tucci, resistente nelle gare più dure come lo è appunto questa; il sempreverde SM55 Vincenzo Cicchelli, che dà sempre filo da torcere ai più freschi giovani atleti; la rivelazione Luigi Viceconte; il giovanissimo e promettente Ignazio Vignola; il capitano del team Antonio Figundio; l’esperto di montagne e di corse in montagna Narduzzo Viceconte; l’impavido Giuseppe Mitidieri; Roberto Pergola e Giovanni Grandinetti alle prime corse competitive; e poi ancora Egidio Del Gaudio, Massimo Botta, Stefano Sarubbi, Prospero Vitale, Francesco Monteleone, Francesco Guadagno, Salvatore Guerriero e Giuseppe Guerriero.

A difendere la categoria femminile ci saranno invece: la formidabile Lidia Mongelli, sempre vincente nelle ultime gare disputate e fresca di convocazione in nazionale, con tanto di medaglia d’argento a squadre vinta in occasione del Mondiale di Trail Running 2017; Giovanna Caputo e Angela Bizarra, che puntano dritte al titolo interregionale individuale di categoria del circuito Correre in Montagna; le simpatiche Antonella Viola e Rosanna De Marco e la temeraria Cecilia Bizzarra.

Tra gli atleti più accreditati degli altri team spiccano i nomi dei calabresi Marco Barbuscio (già vincitore di sei edizioni), Umberto Marino e Giuseppe Buffone; sarà presente anche il pugliese Gianluca Scarcia, vincitore di un’edizione della gara sorella di Chiaromonte nel 2015.

Per chi non potrà gareggiare e per gli accompagnatori, ci sarà la possibilità di fare una passeggiata naturalistica ludico-motoria. Insieme della guida Giorgio Braschi, si percorrerà una parte del percorso gara; aspettando il passaggio dei primi atleti, per poi riscendere in paese per la cerimonia di premiazione. La partenza è prevista alle ore 8.30.

La partenza della gara agonistica è invece prevista per le ore 9.30. Il percorso si snoderà lungo un tragitto di 12,7 chilometri di strada asfaltata, sterrato e sentieri; gli stessi che un tempo venivano battuti dai feroci Briganti del Pollino. Si passerà da una quota d’altitudine di circa 883 metri ad una di 1202 per un dislivello totale di 319 metri sul livello del mare.

Quest’anno la competizione è anche stata scelta dalla UISP Basilicata/Puglia TRAIL (insieme alla manifestazione di Ruvo di Puglia del 17 settembre) come prova valevole per selezionare la Rappresentativa Interregionale che prenderà parte al prossimo Trofeo delle Regioni UISP (Unione Italiana Sport Per tutti) 2017 – Campionato Nazionale Trail Running, che si terrà a Serramazzoni (MO) il 24 Settembre 2017.
La rappresentativa sarà composta da cinque uomini e cinque donne, tesserati UISP Atletica Leggera per l’anno 2016-2017 e che abbiamo partecipato alle due prove scelte; la commissione tecnica per la selezione del team trail regionale diramerà i nominativi di dieci atleti selezionati più due di riserva (un uomo e una donna).

NEWS

clicca  :   La Siritide Web News

cklicca :  lista iscritti 

19820975_10209822486852861_322393250_o

 

 

 

 

 

 

Condividi:
  • Print this article!
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter

Trail : azzurre d’argento a Badia Prataglia ! La nostra Mongelli non delude…..

19125156_10209596070072583_550562530_o

Trail: azzurre d’argento a Badia Prataglia!

10 Giugno 2017

Nei Campionati Mondiali della specialità, in provincia di Arezzo, bronzo individuale per Silvia Rampazzo. Quarto il team maschile italiano, vincono lo spagnolo Hernando e la francese Roche. Italia due volte sul podio nei Campionati Mondiali di trail a Badia Prataglia (Arezzo). La formazione azzurra conquista il secondo posto nella classifica femminile, trascinata dalla veneta Silvia Rampazzo che si mette al collo la medaglia di bronzo individuale in 5h11:07 dopo 49 chilometri. Per il risultato di squadra, fondamentali anche i risultati delle lombarde Gloria Giudici, dodicesima in 5h25:36, e Barbara Bani, 15esima con 5h28:25. Tra i sentieri del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, in gara 266 atleti: 153 uomini e 113 donne, da 38 diverse nazioni. Vittoria allo spagnolo Luis Hernando (4h23:31) e alla francese Adeline Roche (5h00:44), entrambi d’oro anche con la squadra. Al femminile bronzo alla Spagna, mentre il podio maschile viene completato da Francia e Stati Uniti, con il team italiano quarto. Migliore degli azzurri Christian Pizzatti, dodicesimo con 4h42:56, seguito da Stefano Fantuz (16° in 4h45:21) e Luca Carrara (24° in 4h54:24). Tra le donne più dietro Lidia Mongelli (21esima con 5h36:31), Lisa Borzani (24esima con 5h38:22) e Lara Mustat (35esima con 5h56:05), al maschile Massimo Mei (32° in 4h59:19), Fabio Ruga (50° in 5h14:00) e Georg Piazza (65° in 5h25:40). A livello individuale, argento per lo spagnolo Cristofer Clemente (4h24:31) e bronzo al francese Cedric Fleureton (4h28:03), nella gara femminile piazza d’onore per l’altra francese Amandine Ferrato (5h00:47), appena tre secondi alle spalle della connazionale Roche.

Un percorso difficile da interpretare, 49 chilometri con quasi 6000 metri di dislivello totale: molto veloce nella prima parte e muscolare nella seconda, quando le gambe dei concorrenti cominciano a dare segni di cedimento. L’anello ha toccato località di notevole fascino come l’Eremo di Camaldoli, la diga di Ridracoli, La Lama e la chiesetta di Pietrapazza coinvolgendo sette comuni del territorio. Dopo 9 chilometri, il primo a passare all’Eremo di Camaldoli è stato l’americano Andy Wacker davanti al francese Cedric Fleureton e al campione del mondo in carica Luis Alberto Hernando. Nelle posizioni che contano un altro americano, Cody Red, e lo spagnolo Miguel Caballero. Al femminile la statunitense Ladia Albertson conduce sulle francesi Adeline Roche e Amandine Ferrato. In casa Italia quinta posizione temporanea per Silvia Rampazzo, 10ª Gloria Giudici, 11ª Barbara Bani. Dopo 25 chilometri, alla diga di Ridracoli, il transalpino Fleureton si è messo davanti dando il cambio a Wacker, terzo assoluto sempre lo spagnolo Hernando. In quarta e quinta posizione ancora due francesi, Nicolas Martin e Ludovic Pommeret. Anche al femminile cambio al vertice con la francese Roche e la compagna di nazionale Ferrato che provano a mettere la freccia sulla Albertson. Sempre quinta una super Silvia Rampazzo.

In località Prato ai Grilli, archiviata la parte più muscolare di questo Mondiale, è passato in solitaria il transalpino Fluereton. Nonostante un evidente problema alla gamba, secondo uno stoico Luis Hernando a meno di 2 minuti. In terza posizione il finlandese Henri Ansio, segue un altro francese Ludovic Pommeret, decimo Christian Pizzatti. Sul traguardo Hernando vince e si riconferma campione sul connazionale Clemente e un provato Fleureton, al femminile chiudono quasi appaiate le due francesi Roche e Ferrato.

19096111_10209596071992631_94196498_o

Il Presidente :

GRANDE AVVENTURA…GRANDE VITTORIA..
Il segreto del successo di questa squadra sta nell’abbraccio finale di tutte le ragazze (Lidia ,Barbara.Gloria,Lisa,Lara e Silvia) all’arrivo e nelle guide Paolo Germanetto , Tito Tiberti , Fulvio Massa e tutto il team della nazionale… continuate così l’ambiente è quello giusto !!
Emozionarsi come un bambino mi ripaga di tutto il lavoro che c’è dietro alla guida di una società e nell’assolvere incarichi di comitato ; grazie a tutta la “famiglia” Correrepollino e a tutti coloro che hanno creduto e l’hanno supportata, ma soprattutto grazie da parte mia e di tutta l’atletica Lucana e non solo alla “mia atleta” Lidia Mongelli un atleta che non delude mai.
Forza c’è tanto ancora da fare….  La federazione noi tutti aspettiamo altri vittoria da te

19059633_10209602499713320_7400889277209930149_n

Amtonio Figundio – Lidia Mongelli

Condividi:
  • Print this article!
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter